Jane Austen, biografia ed opere

Jane Austen
Jane Austen è considerata una delle più grandi autrici di lingua inglese. Benchè abbia scritto nel corso di tutta la sua vita, cominciando a stendere le prime versioni dei suoi romanzi già da giovanissima, riuscì a vedere pubblicato uno dei suoi libri solo all’età di trentasei anni. I suoi romanzi furono subito molto apprezzati, ma l’autrice rimase pressoché sconosciuta in vita, poiché pubblicò tutti i suoi libri, ad eccezione dei due postumi, in forma anonima. Tutto quello che sappiamo della sua vita schiva deriva dalle raccolte di memorie di alcuni suoi nipoti e da alcune raccolte di sue lettere.
Nata a Stevenson [Hampshire] nel 1775, compì la propria educazione quasi interamente a casa sotto la guida del padre, un ecclesiastico. Nel 1801 si trasferì con la famiglia a Bath. Nel 1805, dopo la morte del padre, a Southampton. Dal 1809 è a Chawton [Hampshire], dove scrive quasi tutti i propri romanzi. Profondamente attaccata alla famiglia, in particolare alla sorella Cassandra, Jane non si sposò mai. Trascorse una esistenza raccolta e casalinga, interrotta solo da brevi visite a Londra e ai luoghi di villeggiatura sulla costa meridionale inglese. Morì a Winchester nel 1817.
Jane Austen ha scritto sei romanzi, che continuano ad affascinare i  lettori quasi 200 anni dopo la sua morte: Ragione e sentimento, Orgoglio e Pregiudizio, Northanger Abbey, Mansfield Park, Emma e Persuasione. I romanzi, così come la sue opere giovanili incompiute, sono disponibili in numerose edizioni moderne. La sua raccolta di lettere,  denominata "Le Lettere di Jane Austen", è pubblicate dalla Oxford University Press, a cura di Deirdre Le Faye (1995).

Quella che segue è una cronologia delle opere di J. Austen e della data di pubblicazione dei suoi romanzi fino al 1817, l'anno in cui morì.
 
Cronologia delle opere
c. C. 1787-1793  Vengono scritte brevi opere, chiamate collettivamente "Juvenilia".
c. C. 1794  Viene scritto Lady Susan, ma senza una conclusione.
c. C. 1795  Viene scritto "Elinor e Marianne" (poi riveduto come Ragione e sentimento).
1796 E' iniziato "First Impressions"  (poi riveduto come Orgoglio e Pregiudizio).
1797 "First Impressions” è completato e offerto dal padre della Austen ad un editore, ma viene respinto senza nemmeno essere stato letto.
c. C. 1798-1799  Viene scritto  “Susan” (più tardi reintitolato "Caterina" e pubblicato postumo come l'Abbazia di Northanger).
1803  "Susan" viene venduto ad un editore, ma mai pubblicato.
c. C. 1804  I Watsons viene iniziato ma non finito.
1805  Lady Susan viene completato.
1810  Ragione e sentimento è accettato per la pubblicazione.
1811  Ragione e sentimento viene pubblicato.
Ampia revisione di "First Impressions" che viene iniziato come Orgoglio e Pregiudizio.
Viene iniziato Mansfield Park.
1812  Orgoglio e Pregiudizio è acquistato da un editore.
1813  Orgoglio e Pregiudizio viene pubblicato.
Mansfield Park è completato e accettato per la pubblicazione.
Vengono pubblicate le seconde edizioni di Orgoglio e Pregiudizio e Ragione e sentimento.
1814 E' pubblicato Mansfield Park.
Viene iniziato Emma.
1815 Emma è completato e  viene pubblicato nel 1816.
Viene iniziato Persuasione.
1816  Persuasione è completato.
"Susan" viene riacquistato da un editore e riveduto come "Caterina".
E' pubblicata la seconda edizione di Mansfield Park.
1817  Sanditon viene iniziato ma non terminato.
Northanger Abbey e Persuasione vengono pubblicati postumi insieme a "Nota biografica" di Henry Austen (1818 ).

Commenti

  1. Sto finendo di leggere Emma e ormai mi manca da leggere solo Mansfield Park... quando avrò finito tutti i romanzi di zia Jane mi verrà un po' di tristezza :,)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che potrai sempre rileggerli ed ogni volta sarà migliore della precedente! Ciao! ^^

      Elimina
  2. Dopo aver sentito parlare di Jane Austen in tutte le salse, due anni fa ho provato ad ascoltarmi l'audiobook di Orgoglio e Pregiudizio e la prima cosa che mi viene in mente ripensandoci è "petulante".
    In compenso il film Ragione e Sentimento mi è piaciuto abbastanza, forse anche per via della presenza di Alan Rickman.
    Detto ciò, c'è da tener presente che a me, a parte un tipo particolare, i romance non piacciono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noooo leggilo tu, è un'altra cosa! Non è un romance, ma un romanzo pieno di sfaccettature, compresa la critica alla società inglese dell'epoca...

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

LA BELLA E LA BESTIA: tra serie TV e romanzo

NORD E SUD in italiano

Come rimuovere il blocco del pc e il fake alert della polizia