La porta proibita - Jane Eyre

Tra le versioni cinematografiche più famose tratte dal capolavoro letterario Jane Eyre scritto da Charlotte Brontë, c'è "La Porta Proibita" con Joan Fontaine e Orson Welles, realizzata nel 1943  dal regista inglese Robert Stevenson.
 

L’atmosfera cupa e gotica del romanzo è pefettamente ricreata dalla bellissima fotografia in bianco e nero e dalla suggestiva ambientazione.

Orson Welles non fu solo il protagonista, nella parte del tormentato aristocratico che si innamora dell'istitutrice Jane Eyre, ma anche il produttore del film, portando il suo contributo in ogni settore, dalla sceneggiatura (firmata da un grande scrittore come Aldous Huxley) alla scenografia al montaggio - e naturalmente influenzando le riprese. Vicino a Welles, nella parte della protagonista Jane Eyre, c'è una bella ed espressiva Joan Fontaine (premio Oscar per Rebecca).


La trama del film  "La porta proibita - Jane Eyre": Jane Eyre è una giovane orfana cresciuta in collegio sotto il tirannico controllo di un direttore despota che non prova assolutamente pietà per nessuna di loro. Divenuta grande, Jane viene chiamata a Thornfield Hall da Lord Edward Rochester per provvedere all'educazione della figlia. L'uomo, benché abbia il doppio degli anni di Jane, è energico e interessante e, innamoratosi della ragazza, chiede la sua mano. Sembra la realizzazione di un sogno fin quando Jane non scopre l'allucinante realtà: Edward ha già una moglie che vive reclusa in un'ala della magnifica residenza, perché pazza. Jane fugge via ma farà ritorno quando saprà che l'uomo è diventato cieco nell'incendio del castello appiccato dalla moglie che vi è morta lei stessa.

 La Porta Proibita in DVD 


La Porta Proibita è stato il secondo film ad essere tratto dal romanzo Jane Eyre, dopo quello del 1934  Jane Eyre - L'angelo dell'amore.
 
Altri film noti, tratti dal romanzo, sono Jane Eyre nel castello dei Rochester del 1970 (per la tv inglese con Susannah York e George C. Scott per la regia di Delbert Mann) e Jane Eyre del 1996 (diretto da Franco Zeffirelli con Charlotte Gainsbourg e William Hurt),  il più recente Jane Eyre è del 2011, diretto da Cary Fukunaga e interpretato da Mia Wasikowska e Michael Fassbender.

Una particolare menzione va a Jane Eyre, una miniserie televisiva britannica del 2006, prodotta dalla BBC e diretta da Susanna White, i cui interpreti principali sono Ruth Wilson e Toby Stephens. La miniserie è imperdibile per l'accuratezza, l'aderenza al romanzo e per un'indimenticabile Mr. Rochester (in Italia è andata in onda su Rete 4 nel 2008).
Purtroppo da noi non esiste il cofanetto di DVD, reperibile soltanto in lingua originale.

Commenti

  1. Francesca Verginella

    Anche a me piace molto il film con il mitico Orson Welles. Ma anche quello con William Hurt era fatto bene, meno gotico ma con personaggi davvero tormentati. Charlotte Gainsbourg poi è perfetta per fare Jene, molto meglio della Fontaine che era troppo carina. Jane Eyre deve essere bruttina e quasi insipida, ad una occhiata superficiale, ma con un forte temperamento.

    RispondiElimina
  2. Hai visto la miniserie del 2006? A me è piaciuta molto! Ora devo anche recuperare l'ultimo film, quello del 2011, che non ha incontrato il favore di tutti però!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

NORD E SUD in italiano

Come rimuovere il blocco del pc e il fake alert della polizia

LA BELLA E LA BESTIA: tra serie TV e romanzo