La locanda dei sogni ritrovati di Julia Stagg

"Una bambina e il suo gatto. Un ristorante un po' speciale. Il sogno di una nuova vita"
La locanda dei sogni ritrovati

di Julia Stagg
(Ed. Garzanti)

Trama: Fogas, un piccolo paese nei Pirenei. Chloè, una bambina di nove anni, si lancia in spericolati salti mortali, svettando sull’erba alta. La sua compagna di giochi è una gatta, Tomate, che la accompagna nelle forsennate piroette. Sullo sfondo, un’antica locanda di pietra grigia, accoccolata in una valle baciata dal sole sulle sponde placide di un fiume. Lorna e Paul si guardano intorno e non potrebbero essere più felici. Questo angolo di paradiso è finalmente tutto loro. Il sogno di andarsene dall’Inghilterra e aprire un ristorante in Francia si è avverato. Un luogo dove cucinare gustose pie alla cannella, fumanti stufati, accompagnati da un corposo calice di vino rosso e dalle chiacchiere degli amici, mentre il vento accarezza le fronde degli alberi. Ad aiutarli Stephanie, la cameriera gitana, e sua figlia Chloè che da grande vuole fare l’acrobata. Ma il sogno è ben diverso dalla realtà. Perché Lorna e Paul hanno un nemico nel paese di Fogas: Serge Papon, il sindaco.
Un nemico potente che voleva la locanda per sé, e che adesso è deciso a riprendersi quello che ritiene suo di diritto. Le sue armi sono astute: cavilli burocratici, ispezioni continue, ma soprattutto maldicenze, perché gli inglesi, si sa, non sono capaci di cucinare. Il loro ristorante manderebbe in rovina l’industria turistica dell’intera regione. La locanda è in pericolo, ma Lorna e Paul non sono soli, perché la piccola Chloè, insieme alla fida gattina Tomate, è pronta anche a fare i salti mortali, pur di aiutarli.

L'autrice: Julia Stagg è stata insegnante d'inglese e libraia. Nel 2004, con il marito, ha lasciato l'Inghilterra e si è stabilita in Francia, nella regione dell'Ariège sui Pirenei, dove ha aperto un piccolo ristorante-albergo. Dalla sua vicenda personale ha tratto spunto per creare i personaggi che popolano La locanda dei sogni ritrovati, il suo primo romanzo.
Sito dell'autrice: http://www.jstagg.com/

Commento: Metti un minuscolo paesino sui Pirenei, aggiungici una manciata di abitanti dalle più diverse personalità. Inserisci come protagonista una coppia d'inglesi, tanto sognatrice e temeraria da aprire un piccolo albergo-ristorante proprio in terra di Francia. Mescola il tutto con sentimento, spolveralo con un pizzico di magia alla Chocolat ed ecco prendere vita questa storia che trascorre lieve e profumata di pane appena cotto.
La bambina e la gattina Tomate? Vi chiederete voi, fuorviati dalla cover e dall'introduzione della casa editrice... loro ci sono, ma non sono le protagoniste. In fondo nemmeno Lorna e Paul lo sono davvero: si tratta di un romanzo corale, dove a predominare è l’atmosfera avvolgente di questo paesino francese con i suoi (a volte eccentrici) abitanti. 
Più che consigliato!

Giudizio

Commenti

  1. What a lovely review - thank you so much for taking the time to do this! Best wishes, Julia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks for your kindness and for giving me serenity moments with your beautiful novel!
      Claudia (FairyRain)

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

LA BELLA E LA BESTIA: tra serie TV e romanzo

NORD E SUD in italiano

Come rimuovere il blocco del pc e il fake alert della polizia