Anteprima: SIBERIA, nuovo drama soprannaturale

Nel 1908, un evento inspiegabile segnò per sempre le remote terre della Siberia. Ora, più di cento anni dopo, 16 concorrenti di un reality-show si avventurano in questa regione, inconsapevoli del terribile destino che li attende. Credendo di dover solo sopravvivere nella natura e sopportare le rigide temperature, questi uomini e queste donne di culture ed estrazioni diverse vivono il loro incubo peggiore quando una serie di strani eventi cominciano ad accadere, costringendoli a unire le forze nel tentativo di salvarsi.

Siberia è il nuovo drama soprannaturale di NBC (andato in onda a luglio di quest’annno) ispirato dal mondo dei reality d’avventura (Survivors). Si tratta di un finto reality, quindi girato come fosse tale, con i protagonisti che interagiscono coi cameramen e che parlano direttamente allo spettatore, la competitività del gioco, le meschinità e le astuzie dei partecipanti. Tutto dallo stile delle riprese, che può ricordare “The Blair Witch Project” o il recente “The River”, alla commistione tra  comunicazione diretta, ai video quasi amatoriali, all’azione e suspence continui, servono a far immedesimare chi guarda. 

“Il concetto di sopravvivenza, mentre si fanno largo elementi di mistero, rendono lo show piuttosto accattivante” ha commentato Jeff  Vader, responsabile di pianificazione, strategia e ricerca per NBC Entertainment. “Riteniamo che fondere la logica di una serie ‘sceneggiata’ con le non-regole della vita vera – specialmente quando le cose vanno in disaccordo e si genera panico – possa far entrare il pubblico in contatto con quanto di reale sta accadendo sul piccolo schermo”. Anche Chris Philip, produttore esecutivo e CEO di Sierra/Engine Television, aderisce al binomio finzione-realtà: “Siamo eccitati perché Siberia porterà sicuramente qualcosa di nuovo sul mercato”. Anche se di vero c’è ben poco… Eppure “Siberia deve sembrare vero”.

Anche se il pubblico americano sembra non aver gradito particolarmente (almeno non in termine di ascolti) questa fiction che sembra un reality, forse trovandola spiazzante, ritengo l’esperimento degno d’attenzione ed intrigante con degli interpreti bravissimi.
Naturalmente, ne consiglio la visione a chi ama l’avventura, la suspence, il soprannaturale con una spruzzatina horror. Insomma,  se ancora vi sentite orfani di LOST, avete amato “L’isola Misteriosa” di Jules Verne o i racconti fantastici di Conan Doyle, allora questa serie fa per voi! 

CURIOSITA': Anche se ambientata in Siberia, nel remoto territorio di Tunguska, nell’est della Russia, la serie è stata girata in Canada, prevalentemente nella provincia di Manitoba.
Il Cast di SIBERIA

Commenti