Jane Austen Book Club: Orgoglio e Pregiudizio

Orgoglio e pregiudizio (film 2005)  
Orgoglio e pregiudizio esce nel 1813, un anno cruciale per l'Inghilterra che lotta contro Napoleone: ma gli echi del conflitto non raggiungono le sue pagine. Il mondo cui l'autrice guarda, con l'intuito di una femminilità perspicace e maliziosa, è quello della vita familiare, su cui gli eventi storici incidono meno delle ragioni private: affetti e denaro. 

Keira Knightley (Lizzie) Rupert Friend (Wickam)
Ecco dunque, in un contesto di consuetudini quotidiane - pranzi, ricevimenti, gite -, consumarsi le gioie e i dissapori dell'intimità domestica, le perfidie della mondanità, le segrete trepidazioni degli amori giovanili, insidiati dai pregiudizi e dalle convenzioni sociali. In "Orgoglio e pregiudizio" la vicenda è saldamente ancorata al contesto sociale della vita dell'aristocrazia di campagna inglese e l'autrice vi analizza con accattivante e delicata ironia i rapporti tra il carattere individuale e la posizione sociale, con tutte le responsabilità che ne derivano. 

La trama in breve
I Bennet, di modesta estrazione sociale, vivono con le cinque figlie a Longbourne [Hertfordshire]. 
Orgoglio e Pregiudizio (1940)
Charles Bingley ricco scapolo viene a abitare vicino, con le due sorelle e l'amico Fitzwilliam Darcy. Bingley e Jane, la maggiore delle Bennet, si innamorano. Darcy attratto dalla seconda, Elizabeth, la offende con il suo comportamento altezzoso. Darcy e le sorelle di Bingley, urtati dalla mancanza di tatto e dai modi grossolani della signora Bennet, riescono a separare Bingley e Jane. Tempo dopo Elizabeth torna a incontrarsi con Darcy che, nonostante le sue prevenzioni, la ama. Ne chiede la mano ma non nascondendo quanto la richiesta costi al suo orgoglio. Elizabeth indignata lo rifiuta. Durante un breve viaggio nel nord dell'Inghilterra, Elizabeth in contra Darcy che si mostra pentito. Elizabeth apprende che la sorella Lydia è fuggita con Wickham, amico di Bingley e uomo di non saldi principi. Con l'aiuto di Darcy i fuggiaschi sono rintracciati, Darcy li fa sposare e provvede alla loro sistemazione. L'attaccamento tra Jane e Bingley si rinnova, i due si fidanzano. Nonostante l'opposizione della zia di Darcy, Lady Catherine, Darcy e Elizabeth si fidanzano. 

Orgoglio e Pregiudizio (miniserie BBC 1995) con Colin Firth e Jennifer Ehle

Incipit E' cosa nota e universalmente riconosciuta che uno scapolo in possesso di un solido patrimonio debba essere in cerca di moglie. 

Citazioni 
"L'immaginazione di una donna è molto veloce; salta dall'ammirazione all'amore e dall'amore al matrimonio in un momento."
 
O. & P. Illustrations by C. E. Brock
"Elizabeth, che s'era piuttosto aspettata di ferirlo, rimase meravigliata della sua galanteria; ma v'era in lei un misto di dolcezza e birichineria che le rendeva difficile offendere la gente; e Darcy non era stato mai tanto affascinato da una donna quanto si sentiva ora affascinato da Elizabeth."

"Ma è stata la vanità, non l’amore, la mia follia. Compiaciuta dalla preferenza dell’uno, e offesa dall’indifferenza dell’altro, immediatamente dopo averli conosciuti, ho coltivato preconcetti e ignoranza, e ho messo da parte il buonsenso nei confronti di entrambi. Fino a oggi, non ho mai saputo chi fossi".

 Scene da Orgoglio e Pregiudizio
Per ingrandire, cliccate sull'immagine!

Commenti

  1. A proposito do Orgoglio e Pregiudizio ti è capitato di vedere "Il romanzo di Amanda" alias "Lost in Austen" su Rai Movie? A me è risultato abbastanza simpatico. :)

    RispondiElimina
  2. Sì, l'avevo già visto in inglese sottotitolato e mi era piaciuto, chissà che impressione mi farebbe in italiano?! Non sempre le traduzioni (per il doppiaggio) sono fedeli all'originale.

    RispondiElimina
  3. Molto bello! Anche nel nostro blog se ne parla, vorremmo l'opinione di altri lettori!
    https://annabethsbooks.wordpress.com/2017/08/07/orgoglio-e-pregiudizio/

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

NORD E SUD in italiano

Come rimuovere il blocco del pc e il fake alert della polizia

LA BELLA E LA BESTIA: tra serie TV e romanzo