Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2011

Te li ricordi?

Indelebili ricordi della mia infanzia...
Te li ricordi? I tabelloni dei gelati Eldorado appesi fuori dai bar...  il Magic Cola e il Piedone,  il buonissimo gelato a forma di piede, color rosa, al gusto di fragola

il Pirata della Sammontana
il Pepito e il Nembogel della Toseroni

le monete di Asterix in regalo nel tappo dell'Ergo Spalma

le Zigulì come resto in farmacia

la trottola che riportava l'1-X-2  in regalo nelle patatine San Carlo,  per compilare a caso la schedina

il Pongo e il Das 
i Trasferelli (quanti ne ho fatti!)
le scatoline delle sorpresine della mulino bianco
la cinghia per portare i libri a scuola invece della cartella


il crystal ball.......presente in tutte le feste, con quell'odore colloso allucinante

la girella Motta da mangiare tutta intorno il Corriere dei piccoli con la Pimpa, il diario della Stefy e il signor Bonaventura.... i paciocchini e/o i fiammiferini di tutti i colori
le Barbie, non ancora veline, e il loro infinito guardaroba (uno dei miei giochi pr…

Il romanzo gotico: Anne Radcliffe

Il romanzo gotico Genere letterario in cui prevalgono il mistero e il terrore, molto diffuso in Gran Bretagna fra la seconda metà del Settecento e i primi dell’Ottocento. Sviluppatosi nell’ambito del romanticismo inglese, il romanzo gotico o “romanzo nero” dominò la scena della letteratura popolare britannica anche grazie all’enorme successo che riscontrò presso il pubblico femminile.
Il genere è costituito da romanzi e racconti prevalentemente ambientati in lugubri abbazie e castelli medievali diroccati, popolati di fantasmi e dotati di passaggi segreti. Concepito, soprattutto in origine, per suscitare spavento nel lettore, il genere è strutturato secondo schemi narrativi fissi in cui si muovono tenebrosi o demoniaci personaggi maschili che attentano al pudore di inermi ragazze virtuose. L’intrigo, infarcito di elementi legati al misterioso e al sovrannaturale, assicura invariabilmente una punizione finale dei cattivi e il trionfo della morale imperante.
Fra i suoi espone…

The Vampire e The Stefan's Diaries

THE VAMPIRE DIARIES, I ROMANZI


Il diario del vampiro. Mezzanotte

di Lisa J. Smith
(Ed. Newton & Compton)

Trama: Con l’aiuto del tenebroso e affascinante Damon, Elena è riuscita a salvare il suo amore, Stefan, e a portarlo via dall’inferno, la Dimensione Oscura. Ma nessuno dei due fratelli vampiri è uscito illeso da questa terribile esperienza. Stefan è debole dopo la lunga prigionia, e ha bisogno di molto sangue. Più di quello che Elena può dargli. E Damon, a causa di un potente incantesimo, è diventato umano. Disperato, è disposto a tutto pur di tornare a essere un vampiro. Perfino a scendere ancora una volta nei terrificanti abissi della Dimensione Oscura. Né suo fratello, né Elena, la donna della sua vita, potranno far nulla per impedirglielo…

"Mezzanotte"  è il nono volume della serie "The Vampire Diaries" originaria, ed è la prima parte di Midnight (in Italia tutti i romanzi sono stati divisi in due volumi).

In libreria dal 20 ottobre 2011.
La serie &…

La serie "Cassandra Palmer"

Karen Chance torna in liberia  con "La maledizione delle tenebre" il quarto romanzo della sua saga urban fantasy "Cassandra Palmer Series", dal nome della protagonista.
La serie è edita dalla Fanucci editore.

La maledizione delle tenebre

di Karen Chance
Trama: Cassandra Palmer ha acquisito l'ambito potere della Pizia ed è ora una potente chiaroveggente, dotata di poteri straordinari, come quello di viaggiare nel tempo e nello spazio. Tuttavia, i suoi nemici non hanno smesso di contrastarla e di desiderarne la morte. La maggior parte dei suoi oppositori dotati di poteri sovrannaturali non vogliono che Cassie agisca in modo indipendente da capo-veggente e non si fermeranno davanti a nulla pur di ostacolarla. Il Senato dei vampiri ha tutta l'intenzione di sostenere Cassie nella sua posizione, ma la loro protezione ha un prezzo molto caro: l'alleanza con il sexy vampiro Mircea, che rivendica il diritto di fare sua Cassie. Ma anche i vampiri hanno dif…

L'Effetto Darcy

L’Effetto Darcy: perché due secoli più tardi, Mr Darcy è ancora l'uomo dei sogni


Orgoglio e Pregiudizio è stato pubblicato la prima volta nel 1813. Quasi 200 anni dopo, il protagonista romantico del romanzo, il signor Darcy, ha ancora un potente effetto sulle donne.
Quale altro personaggio della letteratura ha lasciato una tale impressione indelebile su tante generazioni di donne? Quale altro personaggio è stato onorato con spin-off, adattamenti, gruppi su Facebook, linee di abbigliamento, e, più recentemente, un feromone sessuale omonimo? C'è sicuramente qualcosa in Darcy ...
Per le ragazze di una generazione più giovane, parte del fascino di Mr Darcy è legata al celebre ritratto di Colin Firth nella miniserie della BBC del 1995. Ma il personaggio autentico, come scritto da Jane Austen, è intriso di certe qualità che hanno resistito alla prova del tempo come l'ideale maschile.
Dunque cosa c’è esattamente in questo uomo noioso, vecchio stile, e di 198 anni, che f…

Lucio-ah, piccolo commento ed intervista ...

LUCIO-AH
LE STAGIONI ITALIANE NELLA
MUSICA DI LUCIO BATTISTI

di Massimo Del Papa(Ed. Meridiano Zero)
Trama: Le canzoni di Battisti sono emozioni collettive, ciascuno le assorbe a modo suo ma mai da solo. Sono momenti da vivere insieme, da cantare con la chitarra in riva al mare o attorno al fuoco. Sono sogni di gruppo, fatti per viaggiare, per amare, per conoscersi, per raccontarsi.
Battisti era tacciato di qualunquismo e persino di fascismo, perché la destra lo venerava. Ma nel covo delle Brigate Rosse di via Monte Nevoso a Milano fu trovata l’intera collezione dei suoi dischi. A quanto pare sia i fascisti che i comunisti si innamoravano con le sue canzoni. La verità è che lui ha sempre mantenuto una rigorosa separazione tra impegno politico e creatività artistica.
Massimo Del Papa parla dell’uomo e dell’artista, di ogni suo album, del sodalizio con Mogol, che come lui non si è mai rifugiato nella nostalgia del passato ma ha sempre tenuto gli occhi fissi sul presente. Racco…

Punto e a capo

E' ufficiale splinder chiude i battenti, oggi è apparsa la scritta che da gennaio spariranno i blog sulla piattaforma. Pare che ci daranno modo di salvare l'archivio, chissà... intanto, è difficilissimo visualizzare i blog già da oggi! Mi sento defraudata di anni di parole e immagini, di amicizie virtuali e commenti... ma alla fatica improba di un trasloco, ho preferito mettere un punto a capo e ricominciare qui, su blogger. In attesa di orizzontarmi con la nuova piattaforma e di ritrovare i miei amici di pc, see you soon!

Finchè si vede ancora, potete trovare tutti i  miei post,  fatti dal 2005 sino ad oggi,  su http://standingintherainbow.splinder.com/